Logo

Paganesimo

FESTIVITÀ PAGANE: BELTANE (1° MAGGIO)

Beltane è tra le più celebrate festività pagane della Ruota dell'Anno: significato e usanze

Festività pagane: Beltane (1° maggio)

Beltane (dal gaelico irlandese Bealtaine o dal gaelico scozzese Bealtuinn; entrambi dall'antico irlandese Beletene, "fuoco luminoso" e anche "maggio") è tradizionalmente il primo giorno di primavera in Irlanda, anche noto come Galan-Mai, May Eve, Walpurgisnacht, Walburgs, Shenn da Boaldyn, Festa di Tana. Chiamata talvolta Cetsamhain che significa "opposta a Samhain".

 

Significato della festa di Beltane

È la fine dell'inverno e l'inizio dell'estate. Il significato della festa è l'unione della natura maschile e femminile, al fine del concepimento e del perpetuarsi della vita, di ciclo in ciclo.

Questa festa di gioia, fertilita', fecondazione e concepimento, e' stata bollata come demoniaca dalla cristianita'. Non essendo stato possibile sovrapporla ad una importante celebrazione cattolica, come e' successo per Samhain, nel tentativo di scalzare la religione pagana, ed essendo riconosciuta importante da tutte le culture e tradizioni, allora e' stata stravolta, diventando sinonimo di depravazione, malvagita', ritualita' malefiche e compagnia bella... questa si potrebbe tranquillamente definire diffamazione.
Anche perche', provate a immaginarvi un raccolto di mele, senza che il fiore abbia potuto trasformarsi in frutto...

 

Usanze della festa di Beltane

Le fiamme scaturivano dal rogo della collina di Tara, acceso dal re d'Irlanda, sotto la protezione dei druidi: erano la prova che dalla morte poteva scaturire la vita. Alla vigilia di Beltane i Celti preparavano due grandi falò con i nove legni sacri. Le greggi venivano ritualmente spinte fra i due fuochi, per purificarle e proteggerle per il resto dell'anno. I fuochi simboleggiavano anche il ritorno della vita e della fecondità della terra.

Alla vigilia di maggio la gente tagliava rami da un albero di biancospino e decorava l'esterno delle case. Il biancospino è l'albero della speranza, del piacere e della protezione. Il forte tabù che proibiva di tagliare rami di biancospino e di portarli in casa era annullato tradizionalmente alla vigilia di maggio. Un'altra usanza era saltare sopra il falò di Beltane. I giovani saltavano sopra il fuoco per propiziarsi la fortuna nella ricerca della sposa o dello sposo, i viaggiatori saltavano il fuoco per assicurarsi un viaggio sicuro e le donne incinte per assicurarsi un parto facile.

Beltaine è una festa allegra, in cui si festeggiano i matrimoni, si danza e ci si diverte. I druidi eseguivano complessi rituali per benedire la terra affinché desse i suoi frutti e i giovani si corteggiavano tra risa, balli e grandi banchetti. I festeggiamenti includevano scherzi e divertimenti in giro per le campagne, i balli attorno all'albero di maggio, saltare sopra i fuochi ed era consuetudine, per gli innamorati, trascorrere la notte nelle foreste. L'albero di maggio è un'alta pertica a cui sono legati nastri rossi e bianchi, intorno a cui si danza, tenendoli per mano e avvolgendoli lungo il palo. Questa danza propizia la prosperità e la crescita.

 

Calendario delle festività pagane | oroscopo-astrologia.it

 

Immagine | treehouse1977